Contenuto

Pubblicazioni di matrimonio

 

>> Descrizione

 

La richiesta di pubblicazione deve precedere la celebrazione del matrimonio: con questo atto l'Ufficiale di Stato Civile verifica l'inesistenza di impedimenti all'assunzione del vincolo.

>> Modalità

Due mesi prima della data del matrimonio, presentare la documentazione inerente la tipologia di matrimonio:

  • matrimonio civile: non servono certificati;
  • matrimonio religioso cattolico: allegare richiesta di pubblicazioni del parroco della parrocchia di residenza;
  • matrimonio in altra forma religiosa che non sia cattolica: allegare copia del Decreto di nomina del ministro di culto;
 
  • cittadino straniero (extracomunitario o comunitario): allegare NULLA OSTA al matrimonio rilasciato dal consolato del loro stato in Italia;
  • minorenne: il matrimonio è consentito purché i futuri sposi abbiano compiuto 16 anni e previa presentazione dell'autorizzazione rilasciata dal Tribunale dei Minori.
 
 

>> Documentazione

 
  • copia documento di riconoscimento;
  • una marca da bollo del valore di € 16,00;
  • un'ulteriore marca qualora debba essere affisso in un altro Comune.
 
 

>> Costi e modalità di pagamento

 
  • una marca da bollo del valore di € 16,00;
  • un'ulteriore marca qualora debba essere affisso in un altro Comune.
 
 

>> Informazioni utili

 

L'ufficiale di Stato Civile contatterà in seguito gli sposi per fissare un appuntamento al fine di redigere l'atto delle pubblicazioni; questo verrà pubblicato all'Albo Pretorio on-line del Comune per otto giorni consecutivi e trasmesse all'eventuale Comune di residenza dell'altro sposo. Trascorsi tre giorni dal termine della pubblicazione, l'Ufficiale dello Stato Civile rilascerà il certificato di eseguita pubblicazione da consegnare al Parroco della parrocchia di residenza (nel caso di matrimonio concordatario) o la delega al comune scelto per la celebrazione (diverso da Rignano Flaminio) nel caso di matrimonio civile. Da questo momento sarà possibile celebrare il matrimonio entro sei mesi, al termine dei quali l'atto perde di validità.
 
La procedura di norma viene conclusa entro trenta giorni dal ricevimento della richiesta. Se vi sono richieste di particolare urgenza, si possono concordare con il personale dell'Ufficio. Si consiglia comunque di voler attivare la procedura due mesi prima della data fissata per il matrimonio.

Ultima Modifica: 23/11/2015